Lo “Spinning Brugherio” è l’associazione di pescatori della città di Brugherio, in provincia di Monza e Brianza. Siamo un’organizzazione di pescatori ricreativi, in quanto svolgiamo un’attività naturale, sostenibile, e in grado di prendersi cura degli habitat acquatici, di valorizzarli e soprattutto di tutelare questi ecosistemi, che sostengono le risorse della pesca. In altre parole siamo un gruppo di pescatori che fa della difesa degli ambienti acquatici il proprio stile di vita, attraverso la divulgazione della pesca a spinning, che si pratica con l’utilizzo di esche finte chiamate “minnow”, che simulano il pesce foraggio o piccoli insetti.

salviamo i nostri fiumi sempre più alla mercè di tutti

Per raggiungere la nostra mission diffondiamo la pesca del NO-KILL, che consiste nell’usare esche armate di amo singolo privo di ardiglione o con ardiglione schiacciato, finalizzato a ridurre traumatismi all’apparato buccale del pesce e quindi di facilitarne il rilascio, aumentandone così le probabilità di sopravvivenza. La miglior gestione delle catture è il frutto delle collaborazioni tra i diversi club alieutici con ittiologi e idrobiologi.

ritrovamento nasse sul fiume adda e denuncie alle autorità

Attraverso questi valori di conservazione e tutela dell’ambiente vogliamo trasmettere la vera essenza della pesca e del pescatore, nata intorno agli anni Ottanta, che non è fatta solamente di buttare l’esca nell’ignoto, ma soprattutto quella di conoscere, capire e quindi salvaguardare l’ittiofauna e il suo habitat. Vogliamo cambiare gli stereotipi della gente,  l’immagine ormai obsoleta e anacronistica del pescatore fatta solo di “attesa dell’abboccata e della cattura a fini culinari“, vogliamo diffondere con conoscenza, passione e amore la “nuova” figura del pescatore quale sentinella ambientale, e quindi partecipare, anche con toni aspri se c’è ne bisogno, alla politica gestionale che riguarda i corsi d’acqua e la fauna ittica.

rilascio trota marmorata sul adda

La necessità di questo cambiamento, e pertanto di propagare questa etica, nasce soprattutto da l’aumento del degrado, dell’incuria e della depauperazione dei nostri corsi d’acqua, e dalle istituzioni sempre più sorde a queste problematiche, con gravissime conseguenze sull’intero ecosistema fluviale. Senza dimenticare anche la critica verso i pescatori e la pesca da parte di alcune associazioni ambientaliste e animaliste. Ed è per questo che risulta fondamentale organizzarci e avere una visione univoca di cosa sia la pesca e l’essere pescatore.

rilascio luccio

Un recente meeting nel quale è stato rinnovato l’accordo tra il WWF  Italia e i pescatori, ha visto lo  Spinning Club Italia fare da capofila, con lo scopo di unire le forze per perseguire obiettivi comuni di tutela, anche in relazione al cambiamento previsto con il passaggio di gestione dalle oramai ex-provincie alla regione. Recentemente, con il contributo di tutti, sono stati raggiunti importanti risultati che rappresentano un punto di partenza per la salvaguardia del patrimonio ittico e della biodiversità. Mediante il concorso Greenline Shimano si è ottenuta una gestione di pesca no-kill per il tratto del fiume Sieve. Il secondo successo è rappresentato anch’esso dalla pesca no-kill per il luccio sul lago di Sartirana, con il divieto di una tecnica così deleteria quale la pesca con le esche vive, con la quale il pesce va incontro a morte certa.

rilascio cheppia

 

I nostri impegni non sono solo finalizzati nell’usare una tecnica che sia il meno impattante possibile per il pesce, ma anche a promuovere il “rispetto biologico dell’ittiofauna”, che tradotto significa fermare la pesca durante il periodo di frega, cioè di ovodeposizione, e quindi favorire il suddetto periodo.

In merito a questo argomento, possiamo citare alcuni progetti interessanti: il progetto BioAdda ad esempio, oltre al sostegno di tutela fluviale, prevede anche il recupero delle uova della trota marmorata (specie quasi estinta) rimaste in secca sul greto del fiume Adda, per farle schiudere in appositi incubatoi e per poi re-immettere l’ittiofauna appena nata nel luogo natio. In alcuni corsi d’acqua, su insistenza dei pescatori, sono state immesse fascine di legname o lettiere mobili di ghiaia, funzionali a replicare gli ambienti ideali per la frega, uno dei momenti più delicati della riproduzione. 

relazione progetto BioAdda recupero uova marmorata convegno Milano

Altri interventi importanti sono stati quelli di ripopolamento delle acque con specie autoctone, come il luccio nostrano (Esox cisalpinus), il temolo pinna blu, ad opera dei pescatori valsesiani sul Sesia, e interventi per la lotta al bracconaggio e alle immissioni  di specie alloctone invasive infestanti (IAS) come il siluro, la brema, il gardon, il pesce gatto americano, che provocano oltre a danni economici e sociali, anche gravi conseguenze ecologiche sulla biodiversità, come la scomparsa delle specie nostrane.

realese bass in cava privata

 

La nostra associazione sta lottando in prima persona per diffondere questa etica a Brugherio, in particolare con lo scopo di riaprire la pesca al parco Increa. Così come facciamo e viene fatto in diverse località, vorremmo promuovere anche sul territorio brugherese campagne di tutela ambientale e dell’ittiofauna, associate a tecniche di pesca che siano rispettose per il pesce, prevedendone il rilascio, delineando i pescatori che frequentano il laghetto come persone in grado di rilevare i problemi ambientali che affliggono il bacino.

La nostra determinazione è dimostrata dalle nostre denunce e impegni che abbiamo portato avanti nel corso degli anni, riguardo l’alga rossa tossica, le nutrie, la pericolosità delle specie alloctone invasive, la rinaturalizzazione e valorizzazione del parco, il problema della depauperazione e del deterioramento di tutta l’area verde.

In centocinquant’anni di storia della città di Brugherio, non si è mai parlato tanto di pesca come in questi anni… e scusate se è poco…

 

Per saperne di più sulla nostra associazione “Spinning Brugherio” e sui valori che vogliamo diffondere, ci trovate al blog:

https://spinningbrugherio.wordpress.com

propaganda uso cassa di espansione per il lambro

pesca nokill luccio

pesca nokill cheppia

per la tutela del luccio e trota marmorata manifestazione a rivolta d adda

nursing al luccio

logo spinning brugherio

Esche finte nokill

lo spinning brugherio per la tutela dell idroscalo di milano

contributo per salvare la trota marmorata

articolo su noi brugherio

articolo su gazzetta della martesana

approviamo la legge sugli ecoreati

sul giornale di monza del 11 marzo 14