Il degu del Cile è un simpatico roditore molti simile ad un gerbillo o ad un chinchillà. Pesa intorno ai 250-300gr ed è lungo sui 20 cm.

Presenta padiglioni auricolari abbastanza sviluppati, ciò permette la dispersione del calore. Le sue zampe sono caratterizzate da degli artigli che gli permettono di arrampicarsi facilmente e senza problemi. Il pelo è fitto e marrone e grazie a questa caratteristica , il degu riesce a mimetizzarsi nel terreno sfuggedo ai possibili predatori. La coda del degu è lunga, è formata da un sottile strato di epidermide che ricopre le vertebre ed è, inoltre, molto particolare, in quanto è quasi priva di pelo se non nell’ultimo tratto, dove è presente un ciuffetto di peli!

Come suggerisce il nome, il suo luogo di provenienza è il Cile, dove vivono in colonie formate anche da 100 individui in tunnel sotterranei che possono arrivare ai due metri di lunghezza. In questi tunnel sono presenti diverse “stanze” che hanno diverse funzioni; vi è la stanza dei parti, la stanza dove si conserva il cibo e anche la stanza adibita al riposo.

La struttura sociale dei degu è veramente interessante: vi è infatti, tra loro, una collaborazione fantastica; tutti lavorano e aiutano a costruire le varie camere. Quando un degu partorisce , tutti i membri della colonia si prendono cura delle neo mamme e le aiutano ad accudire i piccoli.

A differenza della maggior parte dei roditori, i degu non vanno in letargo. Sono diurni e strettamente erbivori, infatti la loro alimentazione è composta principalmente da erba e fiori; essendo il Cile un territorio particolarmente arido, è proprio dall’erba che i degu soddisfano il fabbisogno idrico, ma nei periodi di siccità posso nutrirsi anche di semi.

ALLEVAMENTO

Purtroppo, costruendo i tunnel, i degu rovinano le coltivazioni dei contadini locali e per questo sono considerate specie invasive. Purtroppo molti degu muoiono quindi vittime del bracconaggio. In un momento storico in cui la popolazione stava diminuendo drasticamente, si è deciso di iniziare ad allevarla anche in cattività come animale da compagnia. In America è infatti molto conosciuto mentre qui in Italia si sta iniziando a conoscere solo adesso.

Il primo passo per poter avere un degu come animale domestico è, ovviamente, acquistarlo. Il prezzo varia in base al sesso, all’età ed al colore. Personalmente consiglio di acquistare un degu da un allevatore serio o adottarlo dalle associazione che si occupano di roditori. Essendo animali strettamente gregari è necessario acquistare minimo due esemplari.

La gabbia dove alloggerà dovrà rispecchiare al massimo il suo habitat naturale, quindi dovrà essere sviluppata in altezza e in lunghezza (le misure minime sono 80×90 cm). Nonostante le grandi dimensioni della gabbia,dovrà essere garantito loro almeno 1h di libertà al giorno.

Essendo grandi scavatori avranno bisogno di un fondo molto alto formato da truciolo depolverizzato o dalla canapa. La gabbia dovrà essere allestita con ponti e rami, tunnel , una casetta e ovviamente un beverino. Indispensabili sono le ruote, che devono essere chiuse e con un diametro di minimo 30 cm. Delle ruote più piccole infatti potrebbero causare danni alla schiena del degu.

I degu non si lavano con l’acqua e quindi per farli pulire dovremmo fornire loro la sabbia per chinchillà.

L’alimentazione in cattività prevede un pellet di ottima marca, fieno verde e non polveroso. Sempre presente devono essere delle verdure fresche non fredde da frigo e se ne si ha la possibilità, erbe e fiori di campo.

La frutta può essere data solo come premio qualche giorno a settimana, in quanto contiene molti zuccheri. Una buona alimentazione è molto importante perchè mantiene il degu in salute; infatti se allevato bene, può vivere anche fino a 10 anni!

I degu non soffrono di particolari patologie, però una cattiva alimentazione può portare il degu a sviluppare diabete e obesità oppure blocchi intestinali. I primi segni che ci fanno capire se un degu sta male sono: feci molle o assenti, apatia, schiena curva, occhi socchiusi, inattività. Appena si notano alcuni di questi sintomi è bene correre dal veterinario esperto in esotici perchè avendo un metabolismo molto veloce, potrebbero essere sintomi letali.

Per riuscire a stabilire un buon rapporto con i degu è importante la quantità e la qualità del tempo che si passa con loro. Sono animali molto intelligenti,curiosi, con tanta voglia di fare e di esplorare. Possono imparare il loro nome,rispondere al richiamo e ad altri vari esercizi divertenti!

CURIOSITA’

– I degu possono autostaccarsi la coda (processo chiamato autotomia)! Lo adottano come meccanismo di difesa, per questo è importante non afferrarli mai per la coda 

– Durante i periodi di siccità in cui è difficile trovare del cibo, i degu mangiano….la cacca di grandi erbivori!

– La selezione da parte dell’uomo ha portato ad avere colori del manto diversi da quello che si trova in natura (marrone) Colore come il bianco,il nero e il beige posso arrivare a costare anche 50 euro

– E’ difficile distinguere un degu maschio da un degu femmina perchè….le femmine hanno il clitoride grande quanto il pene di un maschio!

Fonti:

wikipedia

forum amici del degu

forum il degu del cile